Salta al contenuto principale

Bronte Blocks: È uscita la guida

Bronte Blocks: la guida, scritta da Davide Scornavacca, è appena stata pubblicata su ClimbAdvisor!

300 boulder di tutte le difficoltà, scalabili in tutte le stagioni, in uno scenario fiabesco, adatto a famiglie con bambini, alle falde dell'Etna. 

Davide Scornavacca, a Bronte Blocks
Davide Scornavacca su un Progetto nel Bucolico Superiore,
Masso 6
Andrea Sisalli

Bronte Blocks è un'area boulder piuttosto vasta.

È costituita da 9 diversi settori, sparsi nella valle del fiume Troina, sulle pendici dell'Etna, in uno scenario fiabesco.

Gli itinerari sono, al momento, circa 300, ma il potenziale dell'area è vastissimo, e ogni anno si puliscono nuovi massi e si aggiungono nuove linee.

I massi sono in parte all'ombra del bosco, e in parte in radure, oppure lungo le rive del fiume. Perciò ci si può scalare in qualsiasi stagione dell'anno.

L'avvicinamento è semplice per quasi tutti i settori.

Lo spazio sotto i blocchi è ampio quasi dappertutto (eccetto che per una decina di linee, indicati nella guida) e quindi consente un atterraggio comodo.  

L'Etna da Bronte Blocks
Bronte Blocks: la vista sull'Etna
Davide Scornavacca

Il tutto è immerso in ambiente favoloso, sulle pendici occidentali del monte Etna, a pochi Km dal Parco dell'Etna stesso e dal Parco dei Monti Nebrodi.

La vista che si gode dai settori che non sono immersi nel bosco è spetttacolare: sullo sfondo c'è l'Etna (il vulcano attivo più grande d'Europa), e intorno i boschi della Valle del Troina.

Questo luogo selvaggio e incontaminato però non è nemmeno lontano da un centro abitato - come spesso accade in Sicilia. Infatti la cittadina di Bronte, con i negozi, le trattorie, gli alberghi, è molto vicina, tanto che dà il nome all'area.

 

Bronte Blocks, Settore Fiume
Teresa Cirelli su Bresaola freska (6a+), nel Settore Fiume
Bronte Blocks
ar. Davide Scornavacca

Bronte Blocks offre blocchi di ogni stile di arrampicata: placche, diedri, spigoli, strapiombi, tetti, su massi di arenaria dalle forme particolarissime e suggestive.

Anche le difficoltà sono per tutti i gusti: in ogni settore si accanto a massi con linee dure, o con progetti non ancora liberati, si possono trovare massi con linee di IV o V grado, adatte ai principianti.

Si tratta di un posto ideale per famiglie con bambini, per scalatori di alto livello, per principianti, o anche solo per persone che vogliono farsi una passeggiata e curiosare.

Le linee sono stati quasi tutti tracciate da me e dal mio compagno di avventure Stefano Anile, che mi ha fatto conoscere questi luoghi incantati (non per caso nel Medioevo si credeva che sull'Etna vivesse la Maga Morgana). I massi li abbiamo puliti tutti noi, con l'aiuto di qualche amico.

In pochi anni la nostra passione ha fatto nascere un posto unico, e magico, che ho deciso di far conoscere a tutti pubblicandone la guida.

Non è stato facile scriverla. Ho fotografato tutti i massi (sono tanti, e su molti corrono solo una o due vie). Ho preso le coordinate GPS di tutti i settori e dei vari bivi. Ho disegnato le cartine. Ho tracciato le linee nella maniera più precisa possibile.

Spero che questo mio impegno serva a far conoscere a tante persone i luoghi che amo, e anche a rispettarli.

 

Commenta

Testo semplice

  • Nessun tag HTML consentito.
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.
  • Indirizzi web ed indirizzi e-mail diventano automaticamente dei link.