Salta al contenuto principale

Carpineto della Nora, Il ritorno dei compañeros

Aprire una  via è per me come scolpire.

L'arrampicatore, infatti, riesce ad intravedere e poi sognare una linea di salita che la natura ha creato in migliaia di anni, esattamente come uno scultore vede in un tronco ricurvo questa o quella opera d'arte.

Dare infine il nome ad una via è come donarle un'anima, un carattere unico.

Ogni nome ricorda all'apritore un momento preciso della sua vita.

"Il ritorno dei compañeros", chiodata con Stefano, rappresenta proprio questo.

Sul primo singolo impegnativo
Sul primo filtro de Il ritorno dei compañeros (7b+)
archivio Maurizio Tufoni

Commenta

Testo semplice

  • Nessun tag HTML consentito.
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.
  • Indirizzi web ed indirizzi e-mail diventano automaticamente dei link.