Salta al contenuto principale

Ponte d'Arli, l'esposta placca di Tufonite

L'unicità di questa via non sta sicuramente nell'alta difficoltà. Si tratta infatti di un morbido 6c. Scalare questo tiro, però,  è per me sempre come la prima volta.

Si tratta infatti di una scalata delicata alternata a passi su piccole prese che richiedono una buona forza di dita dove soprattutto nella parte alta ci si ritrova catapultati su passaggi obbligatori, mai duri ma sempre abbondantemente lontani dallo spit precedente, dove si maledirà il chiodatore per poi rittrattare puntualmente una volta raggiunta la protezione successiva, rendendosi conto di aver provato delle emozioni uniche e sempre più rare oggigiorno in falesia.

Maurizio Tufoni sulla esposta placca nera di Tufonite
Maurizio Tufoni sulla sua Tufonite
Lorenzo Oddi

Commenti

donettehollway252 (non verificato)

I'd like to thank you for the efforts you have put in writing this website. I'm hoping to view the same high-grade blog posts by you in the future as well. In truth, your creative writing abilities has inspired me to get my own, personal blog now ;)

Dom, 01/27/2019 - 00:34
Maurizio (non verificato)

thank you very much, it's nice to be an inspiration for you.

Lun, 01/28/2019 - 23:55

In risposta a di donettehollway252 (non verificato)

Commenta

Testo semplice

  • Nessun tag HTML consentito.
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.
  • Indirizzi web ed indirizzi e-mail diventano automaticamente dei link.