Salta al contenuto principale

Tracce di Homo Chiodans a Pale

Una nuova generazione di alpinisti si è spostata dalle più alte montagne dell'Appennino alle confortevoli pareti attrezzate di Pale. Praticano l'alpinismo e martellano chiodi nelle fessure a due metri da terra, spaccandole e modificando per sempre vie storiche. Ma come è successo che hanno abbandonato le montagne dell'Appennino? I paleontologi stanno indagando...

Tracce di Homo Chiodans a Pale
Recente traccia di Homo Chiodans sulla Via del Masso
Il chiodo si è piegato e per toglierlo
bisogna spaccare la roccia

I paleontologi lo davano per estinto.

Invece no, sembra si aggiri in zone impervie del folignate, in quel di Pale.

Parliamo dell'Homo Chiodans, una specie rarissima che dalle pareti appenniniche si è calato sulla bella falesia umbra.

Ne abbiamo documentato le inequivocabili tracce, sulle quali gli studiosi potranno  dire la loro.

Trattandosi di specie protetta, ne è vietato l'abbattimento, ma può essere scacciato con ogni mezzo.

Commenti

Gianni (non verificato)

Non è la prima volta che a Pale succede ciò cmq la mamma degli Alpinisti stolti è sempre incinta

Gio, 07/18/2019 - 11:20

Commenta

Testo semplice

  • Nessun tag HTML consentito.
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.
  • Indirizzi web ed indirizzi e-mail diventano automaticamente dei link.
CAPTCHA Questa domanda è un test per verificare che tu sia un visitatore umano e per impedire inserimenti di spam automatici. CAPTCHA con immagine
Inserire i caratteri mostrati nell'immagine.